Morto Leonardo Del Vecchio: dalla povertà all’impero

Leonardo Del Vecchio è stato uno dei più grandi imprenditori della storia italiana: ha fondato Luxottica nel 1961 e il suo impero comprende icone come Ray-Ban e Oakley.

Chi era Leonardo Del Vecchio

L’imprenditore italiano è stato anche il simbolo del riscatto: dalla povertà dell’infanzia ha costruito un impero nel mondo degli occhiali.

Leonardo Del Vecchio ha portato stile italiano nel mondo degli occhiali e questo lo ha trasformato in uno degli imprenditori più ricchi in Europa.

Con parte dei guadagni realizzati ha investito in partecipazioni nel gruppo finanziario italiano Mediobanca e nelle Assicurazioni Generali.

La mission iniziale di Luxottica, nata nel 1961, era quella di fornire componenti per la realizzazione di occhiali.

È rimasto Presidente e il principale azionista del più grande gruppo di occhiali del mondo anche dopo aver unito le forze con la francese Essilor nel 2018.

Insieme allo stilista Giorgio Armani, Leonardo Del Vecchio ha collaborato dagli anni ’80 a creare una nuova esigenza: trasformare gli occhiali da oggetti funzionali a accessori di moda.

L’imprenditore ha passato parte della sua infanzia in un orfanotrofio e poi è stato icona della ripresa dell’Italia dalla fine della Seconda Guerra mondiale in avanti.

Del Vecchio era entrato nella classifica degli uomini più ricchi d’Italia di Forbes nel 2021, secondo solo a Giovanni Ferrero.

Le origini di Leonardo Del Vecchio

L’imprenditore italiano era nato nel 1935 a Milano in una famiglia operaia ed è cresciuto in un orfanotrofio: come dichiarò più volte durante la sua vita, questa esperienza ha cambiato il corso del suo destino.

Il padre morì prima della sua nascita e pochi anni dopo Leonardo fu affidato al collegio dei Martinitt, un orfanotrofio milanese in cui vengono ospitati orfani e bimbini abbandonati.

Già dall’età di 15 anni iniziò a lavorare come apprendista in una fabbrica di medaglie e coppe per poi trasferirsi a 22 anni in un piccolo paese in Trentino a lavorare in una fabbrica di incisioni metalliche.

Nel 1958 si trasferisce nel bellunese per aprire una bottega in cui fabbrica montature per occhiali: è quella che poi si trasformerà, nel 1961, in Luxottica.

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.