Cave Clan: tunnel, grotte e Urban Exploration undergroung

The Cave Clan | Urbex | Caves | Tunnels | Urban Exploration
Il Cave Clan è un gruppo principalmente australiano dedicato all’Urban Exploration, fondato il 26 gennaio 1986 da tre adolescenti di Melbourne (Woody, Dougo e Sloth) che esplorarono insieme durante l’estate 1985-1986.
I membri del Cave Clan e, più in generale, gli Urbexer di questo tipo, esplorano tunnel e caverne naturali o artificiali, oltre a tetti ed edifici abbandonati.
Le loro attività più frequenti riguardano l’esplorazione di canali di scolo sotterranei, bunker, gallerie e fortificazioni.
I membri del Cave Clan provengono da diversi ambienti, si tratta di persone interessate all’esplorazione urbana in Australia.
Tra le altre cose, questi Urbexer sono attratti dal fascino di entrare in luoghi che il pubblico vede raramente.
Chi esplora tunnel e gallerie, per ovvie questioni di sicurezza, non entra nelle fognature e nei tunnel quando piove, non esplora da solo o rimuovere tombini da sotto i tunnel se non è certo di cosa ci sia sopra. Questo è dovuto al rischio potenziale che l’uscita si trovi su una strada di passaggio e, quindi, di essere colpiti da un veicolo.

The Cave Clan | Urbex | Caves | Tunnels | Urban Exploration

La regola d’oro degli esploratori dei tunnel è: “Quando piove, niente scarichi!”.
Nel 2005 è stato rivelato che il governo del NSW aveva chiesto l’aiuto del Cave Clan per la ricerca di tunnel che potessero diventare obiettivi terroristici.
A seguito di diverse contestazioni da parte dei responsabili delle città riguardo i muri dei tunnel imbrattati da graffiti, il Cave Clan si ha sempre preso le distanze ufficialmente da questa pratica, abusata sotto le gallerie australiane: anzi spesso loro stessi scoraggiano l’uso di bombolette e graffiti soprattutto in aree storicamente significative.
The Cave Clan | Urbex | Caves | Tunnels | Urban Exploration

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *